Arriva al Miur il Decalogo “Regola Compiti” che determinerà come e quanti compiti a casa assegnare

Il Dirigente Scolastico Maurizio Parodi invia al Ministro Marco Bussetti e al Sottosegretario Salvatore Giuliano il decalogo “Regola compiti”.
Il Dirigente afferma: “Premesso che nessuna norma impone di dare i “compiti a casa” ed essendo necessaria e urgente la regolamentazione di tale pratica e  in ottemperanza all’art .31 della Convenzione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza che sancisce, per ogni bambino/a e ragazzo/a, “il diritto al riposo e al tempo libero, a dedicarsi al gioco e ad attività ricreative proprie della sua età…”, ratificata dallo Stato italiano Il 27 maggio 1991, con Legge n.176.
Si propone il seguente modello di Regolamento che i dirigenti degli Istituti comprensivi potranno sottoporre agli Organi collegiali e inserire nel Patto di corresponsabilità educativa.
Qui trovate il testo del Decalogo